8 minuti di lettura

 

SEO Copywriting: come scrivere contenuti di qualità per gli utenti e ottimizzarli per Google? Se vuoi coinvolgere ed attrarre in modo crescente i visitatori del tuo blog o sito, devi imparare ad indicizzare i contenuti editoriali al meglio.

Una delle sfide crescenti che stanno affrontando sempre di più i blogger e i content marketer è la scrittura di contenuti ottimizzati per i motori di ricerca.

Scrivere un contenuto editoriale in ottica SEO richiede esperienza e buona professionalità, oltre alla capacità di ogni web editor di scrivere contenuti persuasivi e di utilizzare i tool per indicizzare le pagine al meglio.

Ma, attenzione, per fare crescere il tuo business online devi andare oltre il saper scrivere contenuti.

Ogni contenuto editoriale deve raggiungere due obiettivi:

  • essere informativo ed essere sempre indirizzato all’utente finale (clienti, clienti, potenziali clienti, lettori, ecc.)
  • creare un contenuto che soddisfi gli obiettivi prefissati e che “piacciano” a Google ed ai motori di ricerca.

In questa guida troverai tutte le più importante informazioni per indicizzare al meglio i contenuti delle pagine del tuo blog o sito. Ecco i 16 consigli di Teroro Agency!

Cos’è la SEO?

Sappiamo tutti cosa succede quando digiti una query di ricerca in un motore di ricerca e premi “invio”: ottieni un elenco di risultati di ricerca pertinenti al tuo termine di ricerca.

Queste pagine dei risultati appaiono come risultato dell’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

In poche parole, la SEO è un metodo per ottimizzare (migliorare l’efficacia) dei tuoi contenuti per i motori di ricerca, al fine di aiutarli a posizionarsi più in alto rispetto ai contenuti di altri siti che hanno come target gli stessi termini di ricerca.

Noi di Teroro Agency ti forniamo una chiara immagine del processo SEO:

SEO PROCESS - Indicizzare i contenuti al meglio: SEO CopywritingPasso dopo passo, il processo SEO si compone dei seguenti step:

  • Ricercare parole chiave,
  • Selezionare una parola chiave primaria o più keyword secondarie
  • Usare quella parola chiave per scrivere contenuti tenendo conto delle esigenze informative degli utenti e la necessità di condividere i post su Twitter, Facebook, Instagram e altre Piattaforme Social.

Google determina la pertinenza della tua pagina analizzandone il contenuto in base a diversi fattori, tra cui dove e quanto spesso utilizzi determinate parole in quel contenuto.

Google misura l’autorità in base al numero di collegamenti che puntano a quella pagina e l’affidabilità dei link interni ed esterni.

Su internet, i link sono come i voti, con una leggera differenza. Se il vincitore dell’elezione è determinato esclusivamente dal numero di voti, il punteggio assegnato ad una pagina web non dipende tanto dal numero di link in entrata (quantità), ma piuttosto dalla qualità di tali collegamenti.

La qualità è diventata il fattore di ranking n. 1 in Google, soprattutto dopo gli aggiornamenti di Google Panda e Penguin.

Che cos’è il SEO Copywriting?

Il SEO Copywriting si è evoluto da quando Google ha iniziato a pubblicare i propri aggiornamenti.

Se vuoi creare contenuti informativi e di qualità che si posizionano bene su Google, devi tenere sotto controllo i componenti dell’algoritmo di ranking di Google.

Il SEO Copywriting si basa sulla creazione di contenuti utili, convincenti e di valore che pongono l’attenzione sul buon utilizzo delle parole chiave principali e secondarie in modo tale che altre persone possano condividere il post sulle piattaforme di social media.

Ciò aumenta l’autorità e la pertinenza dei tuoi contenuti e migliora il posizionamento in Google per le parole chiave selezionate.

Quando Google considera i tuoi contenuti e le pagine del sito web pertinenti e ben indicizzate, otterrai risultati SEO davvero incredibili rispetto ai tuoi concorrenti.

SEO Copywriting strategico: i consigli di Teroro Agency

Cosa cercano i motori di ricerca? Ecco la nostra “ricetta” per scrivere contenuti di qualità e SEO oriented.

#1. Pertinenza

I motori di ricerca cercano di fornire i risultati più pertinenti alla query di un utente, sia che si tratti di una semplice risposta alla domanda “quanti anni ha Ryan Gosling?” che di quesiti più complicati “qual è il miglior ristorante di bistecche più vicino a me?“.

Il modo in cui i motori di ricerca forniscono i risultati dipende dai loro algoritmi interni, ma alcuni fattori si basano sulla pertinenza.

#2. La qualità dei tuoi contenuti

Pubblichi regolarmente articoli utili, video o altri tipi di media ben realizzati? Scrivi per informare gli utenti piuttosto che per il motore di ricerca stesso? Bene, allora sei un eccellente SEO Copywriter.

Le ultime ricerche di Searchmetrics sui fattori di ranking indicano che Google si sta muovendo verso contenuti “evergreen” e sull’utilizzo di keyword di “nicchia”.

#3. User Experience

È necessario che un sito sia facilmente navigabile, con link interni pertinenti e contenuti correlati. La User Experience sta diventando una vera e propria disciplina che abbraccia User-centered Design, Strategie di Business, Usabilità, Processi Agile e Lean.

#4. Velocità del sito

La velocità con cui le pagine web vengono caricate sta diventando sempre più un fattore di differenziazione per i motori di ricerca.

#5. Compatibilità cross-device

Il tuo sito web e i suoi contenuti sono ottimizzati per qualsiasi dimensione dello schermo o dispositivo? Tieni presente che Google ha dichiarato che il design reattivo è il metodo preferito di ottimizzazione dei dispositivi mobili.

#6. Link interni

Abbiamo già accennato ai vantaggi che il tuo sito deve possedere per facilitare la navigazione, per questo i migliori SEO copywriter utilizzano Link interni di qualità per “spingere” il traffico a visitare il sito.

I Link interni hanno molti vantaggi:

  • consentono al pubblico ulteriori opzioni di lettura. Fintanto che sono rilevanti e si utilizza il testo di ancoraggio chiaro, si può ridurre i tassi di rimbalzo;
  • migliorano il ranking per determinate parole chiave;
  • consentono a Google di eseguire la scansione e l’indicizzazione delle pagine del tuo sito web.

#7. Autorità

Un sito web di autorità è un sito che è considerato affidabile dai suoi utenti, dal settore in cui opera, da altri siti Web e motori di ricerca.

Inserire un link da un sito web di autorità è fondamentale: in questo modo è più probabile che anche il tuo sito diventi un’autorità.

Come suggerisce la ricerca di Searchmetrics, le correlazioni tra backlink e classifiche stanno diminuendo: è probabile che nel prossimo futuro i “link” potrebbero non essere più così importanti per la SEO.

#8. Meta descrizioni e tag title

La Meta Description non migliora necessariamente il ranking sulla SERP, ma può aumentare le possibilità che un visitatore faccia clic sul tuo sito.

La meta description è il breve paragrafo di testo che appare sotto l’URL della tua pagina nei risultati di ricerca e deve essere inserito dall’editor nel CMS (esempio: WordPress).

meta description in wordpress 1024x155 - Indicizzare i contenuti al meglio: SEO CopywritingScrivi in ​​modo sintetico (non eccedere i 156 caratteri), assicurati che sia pertinente al SEO Title e al contenuto dell’articolo stesso.

I tag del titolo vengono utilizzati per indicare ai motori di ricerca e ai visitatori il contenuto del tuo sito nel modo più conciso e preciso possibile.

Le parole chiave nel tag del titolo vengono evidenziate nei risultati del motore di ricerca (se la query utilizza tali parole chiave), nonché nella scheda del browser e quando si condivide un post sui Social.

Puoi scrivere il tuo tag titolo all’interno dell’area <head> dell’HTML del tuo sito:

<Head>

<title> Esempio Titolo </ titolo>

</ Head>

Dovresti utilizzare alcune parole chiave accurate che descrivono la pagina.

Un utile suggerimento: utilizza solo parole chiave pertinenti.

#9. Schema Markup

Puoi rendere più attraenti i tuoi risultati di ricerca aggiungendo lo Schema Markup all’HTML delle tue pagine.

schema markup - Indicizzare i contenuti al meglio: SEO CopywritingCiò consente di trasformare i risultati della ricerca in un set prezioso di contenuti multimediali.

#10. Immagini correttamente “etichettate”

Molte persone dimenticano di includere l’attributo alt quando caricano immagini nei loro contenuti, ma questo è sicuramente qualcosa che non dovresti trascurare perché Google non può “vedere” le tue immagini, ma può “leggere” il testo alternativo.

Immagini correttamente “etichettate” 1024x474 - Indicizzare i contenuti al meglio: SEO CopywritingDescrivendo la tua immagine nel testo alternativo nel modo più preciso possibile aumenterà le possibilità che le tue immagini appaiano nella ricerca di Google Immagini.

#11. Contenuti “evergreen”

Perché non pubblicare più contenuti “evergreen”? Guide pratiche, Tutorial, Consigli, Recensioni, FAQ utili e pratici possono portare le pagine del tuo sito ad occupare posizioni altamente visibili nelle SERP.

#12. Domain Names

Dovresti utilizzare i domini di root delle sottodirectory (searchenginewatch.com/category/seo) anziché i sottodomini (searchenginewatch.category.seo.com): ciò è fondamentale per l’architettura generale del tuo sito.

Non utilizzare i trattini (search-engine-watch.com) e nomi di dominio di primo livello alternativi (.biz .name .info) poiché sono considerati spam.

Avere un nome di dominio “ricco di parole chiave” può portare a un esame più attento da parte di Google.

Avere una parola chiave nel tuo dominio può essere utile, ma può portare Google a compiere un esame più attento. Quindi, fai attenzione al loro utilizzo!

#13. Titoli e permalink

I titoli dei tuoi articoli dovrebbero avere meno di 55 caratteri per garantire la loro completa visibilità in SERP.

Assicurati che siano attraenti e il più descrittivi possibile.

Basta stare lontano dai titoli clickbait e non promettere qualcosa che il contenuto non offre.

#14. Commenti

Non disattivare il sistema di commenti. Avere una fiorente comunità di utenti che commentano i tuoi contenuti regolarmente è un’ottima strategia per attirare costante attenzione dei visitatori sul tuo sito web.

#15. Local SEO

Sempre più spesso Google offre risultati in base alla posizione degli utenti.

Questo è particolarmente importante per le aziende che devono attrarre l’attenzione di un utente proprio nel momento giusto.

Registrati con Google My Business e assicurarti che tutte le tue informazioni siano accurate e aggiornate, come orari di apertura, informazioni di contatto, recensioni dei clienti e che siano categorizzate correttamente.

#16. Social

Per aumentare la visibilità del tuo sito tramite strumenti SEO non tecnici è puntare sul social media marketing.

Devi assicurarti di essere presente su tutti i canali social rilevanti (dovunque si trovi il tuo pubblico), e non semplicemente trasmettere i tuoi contenuti in modo anonimo, ma usarlo come canale di servizio clienti e interagire con gli utenti in modo friendly e amichevole.

 

Metti in pratica questi 16 tip e suggerimenti ai contenuti editoriali, attrai un maggiore flusso di visitatori e monetizza il traffico sul tuo sito web.

Per informazioni o dubbi, richiedi un Preventivo personalizzato per il servizio di SEO Copywriting ad un consulente di Teroro Agency.

Che aspetti? Contattaci!


Hai bisogno d'aiuto? Contattaci subito!


Cosa ne pensi? Lascia un commento! (0)

teroro-agency

I nostri contatti

Sede Legale

Strada Plevnei nr. 4, BL 5, SC 2, AP 62
Focsani (620019), Vrancea, Romania

Sede Operativa

San Donà di Piave (30027), Venezia, Italia.

Contatti

T. +39 392 260 0741
E. info@teroro.it