5 minuti di lettura

Ogni volta che esce una nuova versione di WordPress, gli utenti abituati a utilizzare questa piattaforma si approcciano alla novità con grande entusiasmo.

Tuttavia, poche versioni in passato sono state accolte con lo stesso clamore con il quale WordPress 5.0 ha fatto il suo ingresso. E il motivo si racchiude in queste semplici parole: il nuovo editor basato “su blocchi”, altrimenti noto come Gutenberg, destinato a diventare parte integrante della nostra vita online.

No, non stiamo parlando del “ragazzo tedesco del 1400”! Gutenberg è una completa riprogettazione e re-immaginazione dell’editor di WordPress. Insomma, una nuova versione di WordPress, che racchiude grandi cambiamenti per i webmaster che dovranno sistemare una serie di problematiche che verranno incontro a chi aggiorna il proprio progetto online, e per i blogger e per i copywriter.

Tuttavia, anche le piattaforme molto popolari come WordPress devono adattarsi ai tempi, altrimenti rischiano di perdere quote di mercato e competitività rispetto agli altri programmi di editor.

Ma, Gutenberg è un coraggioso balzo in avanti, e soprattutto non è l’unico aggiornamento in arrivo!

demo editor gutenberg 1024x865 - WordPress 5.0: cosa cambia con il nuovo editor Gutenberg?

WordPress 5.0 è un salto più grande rispetto ai recenti aggiornamenti importanti

Se utilizzi WordPress da un po’ di tempo, saprai quanto la piattaforma è cambiata e quanto si è evoluta per fare fronte a tutte le esigenze dei blogger, copywriter, etc. Persino, gli aggiornamenti individuali portano spesso a cambiamenti significativi e di grandissimo valore aggiunto.

Ad esempio, l’aggiornamento 4.9 “Tipton” ha consentito agli utenti di pianificare le modifiche di progettazione in modo che possano essere pubblicate in date successive, proprio come le bozze dei post.WordPress 4.8, d’altra parte, ha portato un sacco di aggiornamenti dei widget: in passato le immagini potevano essere aggiunte solo manualmente.

Un’altra delle funzionalità preferite di 4.8 è stata la possibilità di controllare gli eventi WordPress nelle vicinanze. direttamente dalla dashboard: utilissimo se si vuole fare un po’ di networking.

I cambiamenti che abbiamo menzionato finora sono utili, ma non del tutto! E, il motivo è molto semplice: la maggior parte degli aggiornamenti di WordPress sono stati orientati verso piccoli passi in avanti piuttosto che verso “grandi salti”, cioè fino a WordPress 5.0.

Cosa aspettarsi da WordPress 5.0? Quali i vantaggi?

WordPress 5.0, editor basato “su blocchi” (così come specificato sopra) segna anche una modifica al modo in cui la piattaforma gestisce i rilasci. Il nuovo editor di testo sostituirà il classico TinyMCE, una delle migliori soluzioni WYSIWYG. Gutenberg è una sorta di page builder di default che applica la scrittura a blocchi nell’esperienza quotidianaUn tempo, infatti, si poteva contare sul fatto di ottenere due importanti versioni di WordPress all’anno, con numerosi mini-aggiornamenti contemporaneamente.Oggi, invece, il team di WordPress sta pianificando di abbandonare il modello di rilascio programmato.L’idea è che rimuovendo le scadenze predeterminate, la piattaforma sarà in grado di fare passi da gigante; così non riceveremo più aggiornamenti che mancano di contenuti significativi!A parte questo, ecco altri vantaggi davvero significativi che rendono WordPress 5.0 un aggiornamento molto interessante.

#1. Migliore UX Experience

L’attenzione del nuovo Editor WordPress si sta spostando verso un’esperienza di costruzione del sito più intuitiva.Registrati miglioramenti all’API Rest di WordPress, il team mira a mantenere quella quota di mercato contro l’aumento dei costruttori di siti web ospitati.

#2. Obiettivo WordPress Gutenberg: semplificare!

La finalità di Gutenberg è quella di semplificare l’opera di scrittura dei contenuti e avvicinare le persone che hanno poca dimestichezza con la pubblicazione di articoli ben formattati. Avvicinare una platea più ampia possibile all’utilizzo del nuovo editor.

Ecco cosa sottolinea Matt Mullenweg:Ogni editore e blogger si sforzerà di creare una nuova pagina e nuove esperienze che rendano la scrittura di post ricchi: grazie alla struttura “a blocchi” è tutto più semplice e potrebbe richiedere l’utilizzo di shortcodes, e HTML personalizzato”.

Cosa significa lavorare con i “blocchi”? Ogni paragrafo, immagine o contenuto multimediale della pagina ha un editor specifico e può essere cambiato senza utilizzare la barra di formattazione principale.

Ad esempio, vai su un paragrafo, vedrai che si attivano i pulsanti per spostare porzione di testo a sinistra o a destra, e per aggiungere il grassetto e il corsivo o il sottolineato.

wordpress lavorare a blocchi - WordPress 5.0: cosa cambia con il nuovo editor Gutenberg?#3. Personalizzazione o “customizzazione dei temi”

Costruire temi personalizzati adesso diventa più facile con il nuovo editor Gutenberg. Se in passato era necessario almeno uno sfondo di sviluppo semplice per mettere insieme un tema WordPress, ora, grazie a Gutenberg, la creazione di temi diventerà molto più accessibile grazie ai blocchi.

#4. L’importanza delle immagini

Come in parte abbiamo già avuto modo di anticipare, il nuovo editor WordPress Gutenberg non dimentica l’importanza delle immagini e fornisce il comando per aggiungere tutti gli elementi utili all’ottimizzazione in ottica SEO.

#5. Funziona anche da mobile

Ebbene sì, chi ha avuto già occasione di testarlo, Gutenberg funziona già alla grande sui dispositivi mobili, e andando avanti vedremo un numero sempre maggiore di utenti che lo utilizzeranno sempre di più.

Gutenberg influisce anche su temi e plugin

Oltre alla tua esperienza di montaggio, Gutenberg apporterà anche importanti modifiche a molti dei tuoi plugin e temi preferiti. Ad esempio, vedremo probabilmente l’emergere di molti temi compatibili con Gutenberg, che saranno progettati per sfruttare tutte le nuove funzionalità offerte dall’editor.

Abbiamo già visto un paio di temi interessanti in fase di rilascio, come Atomic Blocks e anche il nuovo tema predefinito, Twenty Nineteen che richiamano le nuove opzioni di Gutenberg. Temi popolari come Neve e Hestia beneficiano della piena compatibilità con Gutenberg.

Allo stesso modo, potremo assistere alle modifiche di diversi plugin usati e apprezzati da milioni di utenti. La maggior parte dei plugin interagisce direttamente con l’editor di WordPress, sia per aggiungere nuove funzionalità sia per includere gli shortcode.

Per questo motivo dovranno essere compatibili con Gutenberg, a meno che non vogliano alienare gran parte degli utenti/consumatori. A partire da adesso, dunque, potrebbe essere comune trovare plugin in grado di supportare solo la versione Gutenberg.

Gutenberg: possibili svantaggi?

Per concludere la nostra guida sul nuovo Editor Gutenberg, dobbiamo analizzare anche i possibili svantaggi e problematiche che potrebbero essere migliorate nel tempo. Con così tanti temi e plugin in circolazione, migliaia di sviluppatori avranno molto lavoro da fare. Tra tutti gli aggiornamenti di WordPress, questo sarà probabilmente quello che richiederà il maggior lavoro.

Alcuni sono preoccupati per l’accessibilità di Gutenberg. Ad oggi, possiamo dire che Gutenberg rappresenta un grande cambiamento e ci saranno modi per garantire che le funzionalità esistenti continuino a funzionare consentendo agli sviluppatori il tempo per una transizione ed adattamento quanto più efficace.

 

Hai bisogno di aiuto con l’aggiornamento a WordPress 5.0 ? Contattaci!

 


Hai bisogno d'aiuto? Contattaci subito!


Cosa ne pensi? Lascia un commento! (0)

teroro-agency